Antifurti Satellitari Stampa E-mail

 
 
monitoraggio antifurto di mezzi privati, flotte aziendali, trucks tramite apparato di Bordo MiniEvolution, Centrale Operativa H24 "Euro Trucks Control" e Centrale Operativa Virtuale via internet.

LA SICUREZZA DEL MEZZO

La sicurezza del mezzo è garantita, da un lato, dalla presenza a bordo di un particolare dispositivo in grado di rilevare situazioni anomale e, dall’altro lato, dalla presenza di una Centrale Operativa H24 in grado di conoscere la situazione anomala e di intervenire per risolvere l’evento.
Il mezzo verrà dotato di un apparato di bordo che potrà (opzionalmente) essere interfacciato con:

• Sistemi antifurto di serie e non
• Sensori ad ogni apertura (portiere, cofano)
• Pulsante antipanico
• Sistema per ascolto ambientale discreto
• Sistema per la messa in moto su procedura tramite codice di sblocco e riconoscimento codice autista.

Ferma restando la possibilità di apportare tutte le personalizzazioni necessarie, le attuali funzioni orientate alla gestione delle flotte di mezzi sono le seguenti:

• La localizzazione; prestazione che consente il controllo del rispetto della rotta programmata come percorso, orari, e tempi di sosta.

• La visualizzazione della posizione; agli operatori della Centrale Operativa è possibile in ogni istante visualizzare la posizione, oppure stabilire chiamate a tempo dalla periferia al centro.

• La Centrale Operativa garantisce il controllo della totalità della flotta impegnata, sia diretta che indiretta. Infatti la gestione della base dati consente di archiviare ogni informazione relativa alla composizione della flotta ed ai dati dinamici provenienti dai mezzi. Per l'aggiornamento di questi ultimi gestisce un sistema di comunicazioni, supportato dalla rete cellulare pubblica GSM, attraverso il quale scambiare informazioni e comandi con i mezzi impegnati.

• La Centrale Operativa è aperta a tutti i servizi grazie alla gestione del sistema informativo territoriale di tipo GIS che consiste in una rappresentazione cartografica georeferenziata del territorio.

• La gestione dello storico; la registrazione certificata di ogni scambio di dati in uno storico è richiamabile, per tipologia di mezzo, in modo da consentire l’analisi di qualsiasi precedente missione.

LA CENTRALE OPERATIVA VIRTUALE

La Centrale Operativa Virtuale, da utilizzare tramite Internet, ha le seguenti caratteristiche principali:

• disponibilità su un normale PC con l’accesso ad Internet; tale accesso è consigliabile sia di tipo veloce (Adsl, ecc.)
• interrogazione e visualizzazione della posizione del veicolo in realtime su dettagliata cartografia digitale
• interrogazione e visualizzazione delle posizioni passate ed il percorso effettuato da un veicolo in un arco temporale specificato.

 

 

 

 

 

 

 

PROCEDURE DI SICUREZZA

Al fine di rendere efficace l’azione protettiva, è necessario che vengano adottate procedure specifiche che consentono di evidenziare immediatamente ogni situazione anomala presente.
Queste procedure possono sembrare complesse ma sono assolutamente efficaci. Inoltre possono essere semplificate a piacere in base ai desideri del Cliente.
In linea di massima si distinguono le:

PROCEDURE PER IL MEZZO

Ogni singolo mezzo deve indicare ai responsabili della Centrale Operativa il nominativo di una persona incaricata per la sicurezza e il suo sostituto. Lo stesso verrà opportunamente istruito sulle procedure da adottare.
La Centrale Operativa dovrà ricevere i Piani di Viaggio per consentire alla stessa di fornire i servizi di sicurezza previsti.

PROCEDURA PER L’AUTISTA

Al momento della partenza, l’autista deve notificare il fatto alla Centrale, sia manualmente tramite pulsante, sia automaticamente tramite pin code o tag. Lo stesso vale per ogni sosta prevista dall’itinerario

PROCEDURE DI CENTRALE OPERATIVA

La Centrale Operativa opererà dividendo in tre fasi la propria attività:

Normale Routine
Preallarme
Allarme

L'APPARATO DI BORDO MiniEvolution

La periferica Mini Evolution è in grado di rilevare l’apertura delle porte, l’accensione del mezzo, l’attivazione di un eventuale antifurto già installato sul mezzo o di gestire essa stessa un sistema d’antifurto con telecomando da noi fornito. La periferica è inoltre provvista di un sensore di movimento integrato, di serie, che è in grado di rilevare l’eventuale spostamento del veicolo a motore spento e segnalarlo alla Centrale. In caso d’avvio del motore o apertura delle porte con antifurto attivo la periferica invierà l’allarme alla Centrale Operativa.
E’ possibile inoltre, qualora lo desideriate, installare sul mezzo un sensore inerziale, che viene collegato alla periferica in modo che in caso di urto violento o capovolgimento del mezzo determina l’invio di un allarme alla Centrale Operativa.